COMUNICATO IN RICORDO DELLA STRAGE DI CAPACI
23/05/2017
COMUNICATO IN RICORDO DELLA STRAGE DI CAPACI


" La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. "
                                                                                         Giovanni Falcone

Oggi in occasione del 25° anniversario della strage di Capaci, l'attentato nel quale perse la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone insieme alla moglie Francesca Morvillo e agli uomini della scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, e che ha segnato un atto indelebile nella storia del nostro Paese, è importante celebrare il ricordo di una personalità tanto rilevante e prestigiosa nella lotta alla mafia in Italia .
Giovanni Falcone è testimone della difficile battaglia per la giustizia e la legalità, un impegno il suo, insieme a quello di Borsellino , che ha portato a ridimensionare notevolmente il potere della mafia. Ricordare il suo sacrificio oggi, il loro sacrificio , serve per non dimenticare, ma soprattutto per soffermarsi con maggiore consapevolezza sugli avvenimenti della nostra storia e per stimolare riflessioni sulla trasformazione e penetrazione delle mafie all'interno della società e per far si che questo non accada più.