Chiesa di S.Maria della Pace
Chiesa di S.Maria della Pace

In fondo a viale Garibaldi è situata la chiesa di S.Maria della Pace che dà il nome a tutto il rione.
La chiesa fu fatta erigere nel 1551, su probabile disegno del Vignola, dal Cardinale Alessandro Farnese juniore per i frati agostiniani e fu successivamente ampliata nel corso del XVII secolo. La chiesa ospita oggi la parrocchia di Sant'Andrea, qui trasferita nel 1904 dalla chiesa della Provvidenza che aveva ripreso il suo antico nome dopo che l'antica Collegiata era caduta in rovina nel corso del XIX secolo. All'interno, a navata unica, si trovano il quattrocentesco affresco con la Madonna col Bambino, proveniente da un'edicola votiva costruita per sancire la pace tra Sutri e Ronciglione e il tabernacolo in marmo bianco proveniente dall'antica Collegiata, oggi collocato nella sagrestia. Il campanile è stato realizzato nel 1967 sulla base di un progetto, a firma dell'architetto Domenico Placidi e degli ingegneri Luciano Folli e Quirino Gandòla, che tende a mimetizzarsi con le forme della chiesa.
Di fronte alla chiesa sorge il Monumento ai Caduti di Guerra, opera dello scultore Turillo Sindoni, inaugurato il 18 giugno 1922 alla presenza del Principe Umberto di Savoia. Sul fianco occidentale della chiesa sorge invece il piccolo monumento alla Madonna inaugurato il 31 maggio 1959 a conclusione delle Celebrazioni Mariane del centenario della proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione, delle Apparizioni di Lourdes e della Visita della Madonna di Fatima in Italia.