1000 MIGLIA
21/05/2016 - 21/05/2016
1000 MIGLIA

Gli equipaggi ammessi alla Mille Miglia 2016 sono 440, più 10 della categoria militare, e si sfideranno lungo gli oltre1.700 chilometridel percorso (da Brescia a Roma e ritorno), affrontando prove di regolarità e cronometrate. La manifestazione vedrà, come accade da alcuni anni a questa parte, le parallele iniziative “Tributo Ferrari” e “Mercedes-Benz Challenge”, che anticiperanno la Freccia Rossa passando sullo stesso percorso: 150 splendide vetture dei due prestigiosi marchi, modelli costruiti dopo il 1958 e fino ai giorni nostri, come ad esempio alcune Ferrari 488 e Mercedes AMG GT del 2016.Tra i personaggi conosciuti dal grande pubblico, in attesa di conoscere i nomi degli ultimi vip, vanno annoverati il campione belga Jacky Ickx pilota di F.1, di gare di durata e dei rally-raid, divenuto celebre per la militanza in Ferrari; Ivan Capelli ex F.1 ora commentatore Rai dei Gran Premi; l’attrice polacca Kasia Smutniak, che torna a distanza di un anno; l’attrice e scrittrice oltre che Miss Italia 1977 Anna Maria Kanakis di origini greche; la pilota inglese Susie Wolff che è stata anche pilota collaudatore recentemente in F.1; il tedesco Bernd Maylander ex pilota di F.3 che guida ora la safety car durante i Gran Premi di F.1.
Alcune curiosità sulle auto che sfileranno :  l'auto più datata della 34a edizione rievocativa sarà una Bentley 3000 del 1923 di un equipaggio svizzero, che partirà con il numero 1. Le più recenti, invece, saranno quelle costruite nel 1957 e transiteranno per ultime con i numeri di partecipazione più alti. Si tratta di vetture da competizione - Maserati, Ferrari, Lancia, Porsche, Alfa Romeo, Stanguellini, e altre case ancora - dallo splendido design, dal prestigioso palmares sportivo e di assoluto valore collezionistico. Tra le vetture partecipanti, infatti, molte provengono da collezioni private e dai musei di celebri case automobilistiche come Mercedes, Lancia, Fiat, Alfa Romeo, BMW, Porsche, e che solo in occasione della Mille Miglia si possono vedere contemporaneamente in movimento. Non mancheranno le OM 665 Superba, come il modello vincitore della 1a edizione del 1927 con l’equipaggio Minoja-Morandi.
Tra vetture appartenenti a privati o quelle dei musei, saranno più di settanta gli esemplari che torneranno ai nastri di partenza dopo aver disputato almeno un’edizione della Mille Miglia, tra il 1927 e 1957. Tra le tante, citazione d’obbligo per la Ferrari 340 con la quale Gigi Villoresi vinse l'edizione del 1951 e un’Alfa Romeo6C2300 Pescara, appartenuta a Benito Mussolini che disputò la Mille Miglia del 1936 con , al volante, Ercole Boratto, l’autista del duce.